Salta il contenuto
FEXALLEGRA, REACTINE O ZIRTEC: quali sono le principali differenze?

FEXALLEGRA, REACTINE O ZIRTEC: quali sono le principali differenze?

Cos’è l’allergia e come bisogna trattare i sintomiL’allergia è una risposta anomala del sistema immunitario verso sostanze riconosciute come innocue dai soggetti non allergici, e denominate “allergeni”. Nei soggetti allergici il contatto tra l’allergene e particolari cellule del sistema immunitario (mastociti) provoca il rilascio della sostanza (istamina) responsabile della sintomatologia tipica delle reazioni allergiche.  

I rimedi per l’allergia a base di antistaminici vanno proprio a interferire con l’azione dell’istamina, per bloccare o quantomeno attenuare i sintomi da essa causati. 

Tra gli antistaminici più conosciuti e richiesti abbiamo FEXALLEGRA, REACTINE O ZIRTECma qual è la differenza? 

FEXALLEGRA 

è un farmaco ANTISTAMINICO a base di fexofenadina cloridrato 120 mgÈ indicato negli adulti e nei bambini a partire dai 12 anni per il trattamento dei sintomi della rinite allergica stagionale, in particolare contro le forme di allergie primaverili dovute ai pollini. 

Fexallegra agisce contro i sintomi dell’allergia stagionale come starnuti, prurito nasale, naso che cola o chiuso, irritazione agli occhi, lacrimazione o arrossamento. 

È disponibile nel formato in 10 compresse e con un'assunzione al giorno è in grado di alleviare i sintomi della rinite allergica stagionale, grazie alla sua azione rapida e che dura 24 ore, senza dare sonnolenza. 

Quali sono le sue caratteristiche? 

  1. Veloce: agisce entro un’ora dall’assunzione contro i sintomi dell’allergia stagionale  
  2. A lunga durata: una compressa dona sollievo per 24 ore 
  3. Non provoca sonnolenza

REACTINE® 

è un farmaco a base di Cetirizina dicloridrato e Pseudoefedrina cloridrato 

Agisce rapidamente contro i sintomi della rinite allergica riducendo notevolmente i rischi di sonnolenza: 

  • prurito nasale
  • congestione nasale (naso chiuso)
  • prurito agli occhi
  • eccesso di muco
  • lacrimazione abbondante 

La sua azione è dovuta alla presenza di due componenti: 

  • uantistaminico, la cetirizinaalla dose di 5 mg in forma a rilascio immediato
  • usimpaticomimeticola pseudoefedrinaalla dose di 120 mg in forma a rilascio prolungato 

Quali sono le sue caratteristiche? 

  • Veloce: inizia ad agire in circa 30 minuti contro i sintomi dell’allergia stagionale  
  • A lunga durata: attivo fino a 12 ore 

Reactine® può essere utilizzato al di sopra dei 12 anni d'età alla dose di due compresse al giorno, da assumere senza masticare al mattino e alla sera indipendentemente dai pasti. La durata del trattamento coincide in genere con quella della fase acuta e comunque non deve essere protratta oltregiorni. È disponibile nel formato da 6 o 14 compresse. 

ZIRTEC 

è un farmaco a base di Cetirizina Dicloridrato 10 mgappartenente alla categoria degli Antiallergici antistaminici. È indicato negli adulti e nei pazienti pediatrici a partire da 6 anni di età per il trattamento dei sintomi nasali e oculari della rinite allergica stagionale perenne e per il trattamento sintomatico dell'orticaria cronica idiopatica. 

È disponibile nel formato 7 o 20 compresse rivestite, da assumere volta al giornoindipendentemente dai pasti. 

Come scegliere l’antistaminico giusto?

In generale, gli antistaminici da preferire sono quelli di seconda e terza generazione, come la cetirizinaloratadinafexofenadina o levocabastina, 

 

Hai bisogno di alcuni chiarimenti? Raccontaci la tua esperienza nei commenti o scrivendo a info@chiediloalfarmacista.it 

Vuoi ricevere gli articoli del nostro blog in anteprima direttamente sulla tua casella di posta elettronica? Clicca qui   

"L'utilizzo smodato e inconsapevole dei motori di ricerca nel vano tentativo di automedicarsi può avere effetti indesiderati, anche gravi. Ascolta attentamente il tuo medico e il tuo farmacista, non è nocivo!"

Articolo precedente Antistaminici: quali sono i principali farmaci da utilizzare? Come gestire i sintomi?

Lascia un commento

I commenti devono essere approvati prima di pubblicazione

* Campi obbligatori

Sezione Domande e Commenti

    1 out of ...

    Altri articoli dal nostro Blog

    • Prurito anale: cause e trattamenti

      Prurito anale: cause e trattamenti

      Che cos'è il prurito anale?  Il prurito anale è una condizione caratterizzata dalla presenza di una sensazione di pizzicore circoscritta all’ano o all’area a questo immediatamente circostante.   Il prurito è caratterizzato dal bisogno, più o meno impellente, di grattarsi.   Diverse...

      Leggi adesso
    • DCA: Disturbi del Comportamento Alimentare

      DCA: Disturbi del Comportamento Alimentare

      I disturbi del comportamento alimentare (DCA) sono un insieme di patologie caratterizzate da alterazioni nelle abitudini alimentari con particolare preoccupazione per il proprio peso corporeo e per le proprie forme.   Generalmente sono disturbi che insorgono in adolescenza con alcuni tratti...

      Leggi adesso
    • Le Regole d'Oro della Fotoprotezione

      Le Regole d'Oro della Fotoprotezione

      Abbiamo già sottolineato l’importanza di una buona protezione solare e dell’esporsi al sole con prudenza, per evitare il rischio di creare danni a carico della pelle. In particolare la pelle del viso riceverebbe il 25% dell’irradiazione totale annua rispetto al...

      Leggi adesso