Salta il contenuto
N-Acetilcisteina, cos'è e quando si assume?

N-Acetilcisteina, cos'è e quando si assume?

L' N-Acetilcisteina - classicamente definita NAC, è il derivato N-Acetile del più comune aminoacido L-Cisteina. 

Si tratta di un derivato attivo come antiossidante e mucolitico: è il principio attivo di alcuni farmaci indicati nel trattamento delle affezioni respiratorie che causano ipersecrezione densa e vischiosa di catarro; l’azione antiossidante contribuisce a ridurre l’infiammazione nei bronchi e nel tessuto polmonare, viene somministrato in caso di bronchite, BPCO, può migliorare altre condizioni polmonari come fibrosi cistica, asma e fibrosi polmonare.   

COME FARMACO QUAL È IL SUO IMPIEGO? 

Viene somministrato per via endovenosa come antidoto nell' intossicazione da paracetamolo, in modo da prevenire o ridurre i danni ai reni e al fegato.  Risulta efficace quasi al 100%, purché venga somministrato entro le prime 8 ore dal sovradosaggio; utile anche per combattere la tossicità di varie sostanze che possono causare la generazione di radicali liberi, come il monossido di carbonio e i mezzi di contrasto per i raggi X.  Ha proprietà antinfluenzali e mucolitiche, aiuta a sciogliere il catarro dalle vie aeree favorendone l'espulsione, è uno dei farmaci più venduti in questo caso (esempi Fluimucil, Rinofluimucil, Solmucol e Broncohexal).   Può anche alleviare i sintomi di congestione nasale e sinusale dovuti ad allergie o infezioni. 

L’acetilcisteina assunta sottoforma di integratore o come terapia farmacologica è disponibile in compresse, sciroppo, bustine o fiale per aerosol o per la somministrazione iniettabile. In bustine e compresse il farmaco è venduto in confezioni con obbligo di prescrizione medica o come farmaco da banco (SOP) a seconda del dosaggio. (I dosaggi suggeriti per un'adeguata supplementazione con N-Acetilcisteina sono generalmente quelli di 600 mg per 1-3 volte al giorno).    

QUALI SONO TUTTI I BENEFICI E PROPRIETÀ DELLA NAC? 

In linea generale l' N-Acetilcisteina è utilizzata: 
-Come agente epatoprotettivo; 
-Come antiossidante; 
-Come elemento cardioprotettivo; 
-Come mucolitico. 
  

MA VEDIAMOLI NEL DETTAGLIO: 

  • La NAC può risultare utile come supporto alla terapia standard per combattere vari disturbi causati dallo stress ossidativo, come malattie cardiache, diabete, infertilità e persino alcune condizioni psichiatriche. 
  • Può favorire il controllo della glicemia riducendo l’infiammazione nelle cellule adipose e aumentando la sensibilità all’insulina.  
Inoltre, con la sua azione antiossidante può aiutare a prevenire le complicanze del diabete, sostenendo i livelli di glutatione. 
  • Può ridurre il rischio di malattie cardiache proteggendo il cuore dal danno ossidativo e favorendo il controllo della pressione arteriosa, aumenta la produzione di ossido nitrico, che induce vasodilatazione e migliora il flusso sanguigno. 
  • Riduce la risposta infiammatoria del corpo, aiuta a prevenire l’influenza o a ridurre i sintomi di un comune raffreddore. 
  • rappresenta un efficace mucolitico, aiutando a ""sciogliere il catarro"" in caso di tosse grassa e bronchiti. 
  • Aggiunta al trattamento standard, la NAC può essere molto utile per le donne con sindrome dell’ovaio policistico (PCOS), migliorando la fertilità e contribuendo a ridurre i lipidi nel sangue, glicemia a digiuno, insulina. 
  • Può contribuire ad equilibrare i livelli di glutammato, che rappresenta uno dei più importanti neurotrasmettitori, riducendo l’infiammazione e lo stress ossidativo può promuovere la crescita di nuove cellule cerebrali. Grazie a questi effetti, è stato segnalato che la NAC migliora l’umore nei pazienti depressi. 
  • Il trattamento combinato con NAC e altri antiossidanti migliora la cognizione in persone anziane sane con decadimento cognitivo lieve. 
  • Nei pazienti con morbo di Parkinson, gli integratori di NAC sembrano migliorare sia la funzione della dopamina che i sintomi della malattia come i tremori. 
  • È usata anche nel trattamento di cistiti emorragiche indotte da ciclofosfamide, grazie alla sua capacità di diminuire l’efficacia della ciclofosfamide. 
  

NAC E SPORT: 

L' N-acetil cisteina (NAC) rientra, insieme al glutammato e alla glicina, nella sintesi del più potente antiossidante a nostra disposizione: il glutatione. 

Come integratore, viene usata per aumentare i livelli del glutatione, essenziale per la salute del sistema immunitario e per combattere i danni cellulari.  Nella pratica sportiva al pari degli altri antiossidanti, è utile nel ridurre il danno ossidativo che si manifesta in seguito ad attività fisica intensa e, ed indirettamente, nel: 
  • Migliorare la performance atletica; 
  • Ridurre la sensazione di fatica; 
  • Facilitare il recupero. 

LO SAI CHE VIENE UTILIZZATA ANCHE IN COSMESI? 

Creme o gel contenenti N-acetilcisteina possono migliorare la salute della pelle, proteggendola dai danni ossidativi.  La sua applicazione topica può essere utile in caso di dermatiti, irritazione della pelle, danni cutanei indotti dalle radiazioni e acne. Viene utilizzato anche nel trattamento delle calvizie.   

 

Hai bisogno di alcuni chiarimenti? Raccontaci la tua esperienza nei commenti o scrivendo a info@chiediloalfarmacista.it 

Vuoi ricevere gli articoli del nostro blog in anteprima direttamente sulla tua casella di posta elettronica? Clicca qui   

"L'utilizzo smodato e inconsapevole dei motori di ricerca nel vano tentativo di automedicarsi può avere effetti indesiderati, anche gravi. Ascolta attentamente il tuo medico e il tuo farmacista, non è nocivo!"

  

Articolo precedente Antistaminici: quali sono i principali farmaci da utilizzare? Come gestire i sintomi?

Lascia un commento

I commenti devono essere approvati prima di pubblicazione

* Campi obbligatori

Sezione Domande e Commenti

    1 out of ...

    Altri articoli dal nostro Blog

    • Prurito anale: cause e trattamenti

      Prurito anale: cause e trattamenti

      Che cos'è il prurito anale?  Il prurito anale è una condizione caratterizzata dalla presenza di una sensazione di pizzicore circoscritta all’ano o all’area a questo immediatamente circostante.   Il prurito è caratterizzato dal bisogno, più o meno impellente, di grattarsi.   Diverse...

      Leggi adesso
    • DCA: Disturbi del Comportamento Alimentare

      DCA: Disturbi del Comportamento Alimentare

      I disturbi del comportamento alimentare (DCA) sono un insieme di patologie caratterizzate da alterazioni nelle abitudini alimentari con particolare preoccupazione per il proprio peso corporeo e per le proprie forme.   Generalmente sono disturbi che insorgono in adolescenza con alcuni tratti...

      Leggi adesso
    • Le Regole d'Oro della Fotoprotezione

      Le Regole d'Oro della Fotoprotezione

      Abbiamo già sottolineato l’importanza di una buona protezione solare e dell’esporsi al sole con prudenza, per evitare il rischio di creare danni a carico della pelle. In particolare la pelle del viso riceverebbe il 25% dell’irradiazione totale annua rispetto al...

      Leggi adesso