Salta il contenuto
VICKS FLU TRIPLA AZIONE O TACHIFLUDEC?

VICKS FLU TRIPLA AZIONE O TACHIFLUDEC?

Hai bisogno di una calda cura per combattere in fretta i sintomi del raffreddore e dell’influenza? L’influenza solitamente insorge in inverno, sotto forma di epidemia, e compare improvvisamente con sintomi quali febbre alta, dolori muscolari, mal di testa, mal di gola, malessere generale, tosse. In caso di raffreddore i sintomi più evidenti sono starnuti, secrezione di muco, congestione nasale, mal di testa, mal di gola, lacrimazione, tosse, irritazione e prurito nasale.  I sintomi influenzali hanno un esordio brusco e si possono manifestare con sintomi di diverso tipo: tra i farmaci più utilizzati e conosciuti ritroviamo il TACHIFLUDEC E VICKS FLU TRIPLA AZIONE.

VICKS FLU TRIPLA AZIONE

Vicks Flu Tripla Azione è un caldo rimedio per alleviare i sintomi di raffreddore e influenza, tra cui anche la tosse grassa. Vicks Flu Tripla Azione allevia i sintomi di raffreddore e influenza tra cui: - Febbre - Dolori - Naso chiuso - Mal di gola - Mal di testa - Tosse grassa

Quali sono i principi attivi di Vicks Flu Tripla Azione?

Una bustina contiene: - 500mg di paracetamolo - 200mg di guaifenesina - 10mg di fenilefrina cloridrato

Qual è la modalità d’uso?

1 bustina ogni 4-6 ore in base alle necessità, senza superare le 4 dosi (bustine) nell’arco di 24 ore. Sciogliere il contenuto di una bustina di Vicks Flu Tripla Azione in una tazza di medie dimensioni e aggiungere acqua calda non bollente (250ml circa). Lasciare raffreddare fino a una temperatura bevibile.

Può essere utilizzato anche nei bambini?

No, può essere utilizzato negli adulti e adolescenti di età pari o superiore a 12 anni.

TACHIFLUDEC

Tachifludec è un farmaco ad azione analgesica, antipiretica e decongestionante utilizzato per il trattamento a breve termine dei sintomi del raffreddore e influenza, che contiene i seguenti principi attivi: 01.PARACETAMOLO 02.ACIDO ASCORBICO 03.FENILEFRINA CLORIDRATO è utilizzato a breve termine dei sintomi del raffreddore e dell’influenza, inclusi i dolori di entità lieve/moderata e la febbre, quando associati a congestione nasale. Quali sono i principi attivi?  Una bustina di Tachifludec contiene: 600 mg di paracetamolo 40 mg di acido ascorbico 10 mg di fenilefrina cloridrato (pari a fenilefrina 8,2 mg) La dose consigliata per adulti e bambini di età superiore ai 12 anni è di 1 bustina ogni 4-6 ore fino a un massimo di 3 bustine nelle 24 ore giornaliere. L’uso nei bambini è controindicato fino ai 12 anni.

Il medicinale non deve essere usato per più di 3 giorni consecutivi senza consultare il medico.

Lo sapevi che Tachifludec può essere utilizzato anche direttamente in acqua fredda (per gusto menta e arancia) o diluirlo con acqua fredda per raffreddare (per gusto limone e limone e miele)

Quale sono quindi le differenze?

Entrambi hanno come principio attivo il PARACETAMOLO E LA FENILEFRINA CLORIDRATO : IL PARACETAMOLO agisce riducendo la febbre (effetto antipiretico) e alleviando il dolore (effetto analgesico) e la FENILEFRINA CLORIDRATO induce vasocostrizione dei microvasi congestionati della mucosa nasale e di conseguenza riduce la secrezione e favorisce la disostruzione delle vie aeree. Si differenziano invece per la presenza dell’ACIDO ASCORBICO nel TACHIFLUDEC  e della GUAIFENESINA nel VICKS FLU TRIPLA AZIONE. 

Perché la vitamina C è importante in caso di sintomi influenzali? 

L’acido ascorbico, comunemente noto come Vitamina C, contribuisce a stimolare le difese dell’organismo, grazie alle sue proprietà anti-ossidanti.  Spesso introdotto nelle associazioni di farmaci per il raffreddore per compensare la perdita di Vitamina C che si verifica nelle fasi iniziali di un’infezione acuta virale incluso il raffreddore. La guaifenesina è invece un principio attivo ad azione espettorante, largamente utilizzato nel trattamento della tosse produttiva o tosse grassa. In conclusione sia TACHIFLUDEC che VICKS FLU TRIPLA AZIONE sono utili per alleviare sintomi di influenza e raffreddore, ma è sicuramente da preferire il VICKS FLU TRIPLA AZIONE nel caso sopraggiunga come sintomo anche la TOSSE GRASSA!   

 

Hai bisogno di alcuni chiarimenti? Raccontaci la tua esperienza nei commenti o scrivendo a info@chiediloalfarmacista.it 

Vuoi ricevere gli articoli del nostro blog in anteprima direttamente sulla tua casella di posta elettronica? Clicca qui   

"L'utilizzo smodato e inconsapevole dei motori di ricerca nel vano tentativo di automedicarsi può avere effetti indesiderati, anche gravi. Ascolta attentamente il tuo medico e il tuo farmacista, non è nocivo!"

Articolo precedente Antistaminici: quali sono i principali farmaci da utilizzare? Come gestire i sintomi?

Lascia un commento

I commenti devono essere approvati prima di pubblicazione

* Campi obbligatori

Sezione Domande e Commenti

    1 out of ...

    Altri articoli dal nostro Blog

    • Prurito anale: cause e trattamenti

      Prurito anale: cause e trattamenti

      Che cos'è il prurito anale?  Il prurito anale è una condizione caratterizzata dalla presenza di una sensazione di pizzicore circoscritta all’ano o all’area a questo immediatamente circostante.   Il prurito è caratterizzato dal bisogno, più o meno impellente, di grattarsi.   Diverse...

      Leggi adesso
    • DCA: Disturbi del Comportamento Alimentare

      DCA: Disturbi del Comportamento Alimentare

      I disturbi del comportamento alimentare (DCA) sono un insieme di patologie caratterizzate da alterazioni nelle abitudini alimentari con particolare preoccupazione per il proprio peso corporeo e per le proprie forme.   Generalmente sono disturbi che insorgono in adolescenza con alcuni tratti...

      Leggi adesso
    • Le Regole d'Oro della Fotoprotezione

      Le Regole d'Oro della Fotoprotezione

      Abbiamo già sottolineato l’importanza di una buona protezione solare e dell’esporsi al sole con prudenza, per evitare il rischio di creare danni a carico della pelle. In particolare la pelle del viso riceverebbe il 25% dell’irradiazione totale annua rispetto al...

      Leggi adesso